Frese elicoidali per legno: come sceglierle senza impazzire, anche se sei un principiante della fresatura

ciao Fresatore,

ti è mai capitato di voler provare una delle tanto rinomate e desiderate frese elicoidali, anche se hai solo la fresatrice manuale, ma quando hai deciso di sceglierla sei andato in confusione totale a causa delle numerosissime varianti e tipologie?

Scommetto di sì…e non ti devi sentire stupido o inadeguato per questo…è assolutamente normale perdersi nella jungla delle frese elicoidali perché prima di tutto il tuo mestiere non è quello di progettare e vendere le frese e secondariamente (ma non meno importante) negli anni nessuno dei rivenditori di utensili ti ha mai insegnato qualcosa sulle frese (loro vendono decine di famiglie di utensili diversi e non possono avere le capacità per essere veramente esperti sulle frese).

Ma per tua fortuna oggi cercherò di spiegarti in modo semplice e chiaro le nozioni fondamentali che devi conoscere per districarti al meglio nel mondo delle frese elicoidali, grazie al fatto che ogni giorno i miei colleghi del servizio di assistenza rispondono a decine di domande degli hobbisti, artigiani e falegnami ed oggi posso senza dubbio affermare che noi di Fraiser siamo i primi ed unici esperti delle frese per pantografo al mondo!

All’inizio dell’articolo ho scritto che le frese elicoidali sono “tanto rinomate e desiderate” ed ovviamente voglio che tu sappia bene il motivo, per evitare di farti abbindolare dalle belle parole che spesso e volentieri si leggono sui cataloghi e che 9 volte su 10 servono solamente per persuaderti ad aprire il portafoglio (o, in chiave più moderna, a strisciare la carta di credito). Pretendi sempre spiegazioni dal tuo fornitore di utensili! (con Fraiser sai già che non corri alcun rischio).

Puntualizzo in oltre che in questo articolo non tratterò le frese elicoidali con il tagliente in diamante, per evitare di complicare troppo l’argomento.

Devi sapere che le frese elicoidali hanno sostanzialmente 2 caratteristiche che le differenziano e che le fanno normalmente preferire rispetto alle classiche frese a taglienti diritti che magari sei abituato ad usare per scanalare i tuoi pezzi di legno:

  1. il tagliente ha la forma di un’elica (se non la visualizzi, pensa ad una trivella o ai fusilli che mangi a pranzo) avvolta intorno all’asse della fresa e di conseguenza, quando la fresa gira, il tagliente è sempre a contatto con il pezzo e la finitura sarà decisamente superiore, così come la capacità di spostare il truciolo (quindi puoi anche avanzare più velocemente).
  2. sono completamente in metallo duro perché vengono costruite lavorando alla macchina utensile un cilindro pieno del famoso “widia” e quindi sono molto più resistenti e durature rispetto a quelle a taglienti diritti, che hanno i taglienti saldati al corpo in acciaio (ad eccezione delle fresette diritte molto piccole, sulle quali è difficile saldare ed è preferibile costruirle tutte in metallo duro).

Se poi il metallo duro è di qualità “DUROTOP” come sulle frese Fraiser, allora potrai realizzare delle fresate lisce e senza bruciature per il 300% del tempo in più rispetto alle alternative non professionali! (Ricordati però di fresare con i parametri specifici per la tua lavorazione e di applicare il magico liquido BITTOP, esclusivo di Fraiser, prima di riporle nel porta frese).

Ecco come si presenta la più semplice delle frese elicoidali (Fraiser FR. 301):

Fresa Monotagliente FR.101

La fresa della figura sopra ha solamente un tagliente e mi dà il gancio per introdurre le caratteristiche che devi conoscere per identificare il modello di fresa elicoidale adatto alle tue esigenze

Numero di Taglienti

Le frese elicoidali possono essere costruite con un numero di taglienti (quindi di eliche) che normalmente va da uno a tre (anche quattro in un caso particolare che vedrai in seguito). Nella descrizione tecnica della fresa troverai una letterina “Z” che identificherà il numero dei taglienti; ad esempio la FR. 302 ha 2 taglienti (Z=2):

Fresa Elicoidale Z=2 FR.302

 Mentre la FR.304 ne ha 3 (Z=3):

Fresa Elicoidale Z=3 FR.304

Cosa succede variando il numero dei taglienti?

Ricordati che all’aumentare del numero dei taglienti migliorerà la finitura sul pezzo ma sarai costretto ad avanzare più velocemente per permettere alla fresa di scaricare adeguatamente il truciolo.

Nella stragrande maggioranza dei casi comunque, se lavori il legno per hobby o sei un artigiano, la FR.302 (Z=2) è già un’ottima scelta per fresare con un’elevata finitura, senza la necessità di usare un pantografo che possa avanzare veloce come una Formula 1.

In oltre, le frese elicoidali con un numero di eliche maggiore di due non si possono costruire con diametri sotto 8mm perché non c’è abbastanza materiale per scavare le eliche. Viceversa, le frese Z=1 possono essere costruite anche con un diametro di 1mm, come la FR.301.010.3D.

Per completezza, ti informo che normalmente le frese elicoidali ad un solo tagliente vengono utilizzate per lavorare i materiali plastici poco duri.

Inclinazione dei Taglienti

I taglienti delle frese elicoidali (le eliche) possono avere tre diversi tipi di “inclinazione” o orientamento, che genereranno un’azione diversa sul truciolo e di conseguenza sulla finitura del pezzo.

Il tipo più comunemente utilizzato è il tagliente ad elica positiva:

Elica positva del Tagliente
ELICA POSITIVA – DESTRA

Come puoi vedere dalla figura sopra, durante la rotazione della fresa in senso orario (fresa destra) il tagliente spingerà il truciolo verso l’alto e questo comporta essenzialmente due conseguenze:

  • la finitura sarà perfetta sulla parte bassa del pezzo, cioè la parte opposta a dove entri con la fresa (ma sarà comunque molto buona anche sulla parte alta…se usi una Fraiser).
  • sarà possibile eseguire delle passate profonde, anche fino a 2 o 3 volte il diametro della fresa (nel dubbio chiedi comunque al nostro servizio di assistenza qual è il tuo caso specifico…non rischiare di rovinare il pezzo o la fresa).

Quindi, se il tuo obiettivo è realizzare dei canali profondi in un legno non rivestito (vedrai tra poco il motivo), asportando molto facilmente grandi quantità di truciolo, allora dovrai scegliere una fresa elicoidale a taglienti positivi (o semplicemente detta “fresa elicoidale positiva”) come la FR.302 o la FR.304.

NOTA BENE (riservata ai lettori più esigenti ed attenti): le due foto della FR 302 e della FR. 304 possono trarre in inganno in quanto le eliche non sembrano inclinate come l’immagine dell’elica positiva. Il motivo è che le foto sono state scattate sul lato posteriore della fresa, ti chiediamo di aver un po’ di pazienza perché presto le aggiorneremo. Il secondo tipo di tagliente è quello ad elica negativa:

ELICA NEGATIVA – DESTRA

Guardando la figura sopra puoi capire che durante la rotazione della fresa in senso orario (fresa destra) il tagliente spingerà il truciolo verso il basso e questo comporta essenzialmente quattro conseguenze:

  • la finitura sarà perfetta sulla parte alta del pezzo (ma sarà comunque molto buona anche sulla parte bassa…se usi una Fraiser).
  • se lavori un laminato o un legno rivestito, la fresa non tenderà a sollevare il rivestimento. Una positiva invece si.
  • sarà possibile eseguire delle passate con una profondità limitata al valore del diametro della fresa (quindi per profondità maggiori dovrai fare più passate).
  • non sarà possibile entrare nel pezzo in verticale, stile punta da trapano.

Ricordati quindi che, ogni volta che hai bisogno della massima finitura superficiale oppure ogni volta che devi lavorare un legno rivestito, dovrai scegliere una fresa elicoidale a taglienti negativi (o semplicemente detta “fresa elicoidale negativa”) come la FR.303 o la FR.305).

In oltre, puoi sempre utilizzare la fresa elicoidale negativa nella passata finale di finitura, dopo aver fatto il grosso dell’asportazione con la positiva. Il terzo ed ultimo tipo di inclinazione del tagliente è quello a doppia elica (positiva e negativa):

DOPPIA ELICA – POSITIVA / NEGATIVA

In questo caso la fresa ha una zona con eliche positive e una zona con eliche negative.

Questo comporta una perfetta finitura sia sopra (grazie alla parte negativa che spinge lo scarto in basso) che sotto (grazie alla parte positiva che spinge lo scarto in alto). È la scelta migliore quando devi lavorare legni che necessitano di una finitura perfetta da entrambi i lati del pannello di legno.

Solitamente si usa anche nel taglio CNC dei pannelli veloce perchè grazie alla doppia elica permette di rimanere attaccata al legno.

Nella foto seguente ti mostro la FR. 306 che ha 2 eliche positive e 2 eliche negative:

FRESA A DOPPIA ELICA (Ideale per Taglio pannelli)

 “Perché non scegliere sempre questa?” Ti chiederai…

La risposta è, molto sinceramente, perché costa più delle altre ed è anche più difficile da utilizzare…ricordati che è sempre opportuno scegliere l’utensile senza sprecare denaro ed in base alle proprie necessità, aspettative ed esperienza.

Frese con Rompitruciolo (le mie preferite)

Le frese elicoidali sono spesso utilizzate per la sgrossatura dei pezzi da lavorare, cioè per rimuovere grandi quantità di materiale in poco tempo prima di passare alla fase di finitura.

In questo caso la fresa viene realizzata con il rompitruciolo, che consiste in una lavorazione extra sui taglienti per consentire alla fresa di avanzare velocemente nel pezzo senza surriscaldarsi troppo e di conseguenza senza comprometterne la durata.

La Fraiser FR.307 è una fresa elicoidale con rompitruciolo a tre taglienti positivi:

FRESA CON ROMPITRUCIOLO (IDEALE PER SGROSSARE)

Per darti un’idea delle prestazioni di queste frese, pensa che la FR.307 di 12mm di diametro (307.120.12D) può avanzare senza problemi nel legno tenero a 11 metri al minuto con una profondità di passata di 24mm!

L’unico “limite” di queste frese è il valore della rugosità lasciata sulla superficie fresata, che è comunque limitato a 0,1mm (se cerchi una finitura “a specchio” devi scegliere la variante senza rompi truciolo, la FR.304).

Infine, devi sapere che esistono anche frese elicoidali con rompitruciolo a 4 taglienti (Z=4) come la FR.309, una scelta rivolta a chi cerca la massima capacità di asportare materiale in poco tempo, lasciando comunque una buona finitura.

Ottimo, hai appena imparato le 3 caratteristiche principali delle frese elicoidali e da oggi sai più cose tu rispetto alla maggior parte dei rivenditori di utensili! Prima di concludere l’articolo voglio mostrati velocemente due varianti alle classiche frese elicoidali cilindriche che abbiamo trattato fino ad ora:

Frese elicoidali a testa raggiata (ball nose)

Queste frese sono simili alle elicoidali positive a 2 taglienti (FR. 302), con la differenza che la testa del tagliente non è piatta ma raggiata:

FRESA BALL NOSE FR.313

Nella foto sopra ho indicato la FR. 313, che ti consente di incidere il pezzo in profondità   lasciando una superficie di fondo arrotondata (esistono diversi valori del raggio, consulta il nostro negozio online) e molto ben rifinita.

Frese Elicoidali coniche per Carving

Se hai la passione per i basso rilievi e per le sculture con effetto “3D”, allora dovrai sicuramente provare le frese elicoidali coniche:

FRESA PER CARVING FR.314

La fresa della foto sopra è una Fraiser FR. 314 ed è disponibile con due o tre eliche di taglio positive, in vari diametri, per consentirti di esprimere tutta la tua vena artistica e curare anche il minimo dettaglio della lavorazione.

Trovi tutte le frese Elicoidali per legno CNC e non citate qua sopra al seguente link

https://www.fraisertools.com/it/metallo-acciaio/frese-elicoidali

Ti ricordo che tutte le frese elicoidali Fraiser sono realizzate partendo da un metallo duro prodotto con il processo DUROTOP, sfruttando dei forni speciali che riducono enormemente la presenza di difetti nel metallo, con la magnifica conseguenza che le tue fresate saranno lisce e senza bruciature per il 300% del tempo in più rispetto all’utilizzo di frese prodotte con altri metodi!

Quindi, se continui a leggere i nostri articoli e nel dubbio a contattare il nostro servizio di assistenza, potrai finalmente migliorare le tue lavorazioni, risparmiare tempo e denaro (quante volte hai buttato il pezzo perché si è rovinato…e poi hai buttato anche la fresa dal nervoso?) e raggiungere finalmente la massima soddisfazione personale durante la fresatura! I tuoi amici rimarranno a bocca aperta…

E, per concludere l’articolo con i fuochi d’artificio, voglio richiamare l’attenzione degli hobbisti più esigenti (o evoluti) e degli artigiani.

Se tu sei uno di questi, sappi che già con le frese Fraiser elicoidali in metallo duro (quelle che abbiamo visto in questo articolo…in realtà ce ne sono anche altre e lascio a te la curiosità di studiarle sul nostro negozio online) ed i nostri consigli otterrai dei risultati eccellenti.

Ma se sei un fresatore che vuole il meglio in assoluto da una fresa e cioè:

  • massima durata del tagliente
  • massima versatilità
  • massimo rapporto qualità / prezzo

allora devi assolutamente provare la nuova ed esclusiva linea di frese elicoidali rivestite con polvere di diamante, la linea SPACER by Fraiser!

SPACER | Frese rivestite con polvere diamantata

Nuova linea di frese SPACER

Grazie allo speciale rivestimento del metallo duro, le frese SPACER by Fraiser ti consentono di risolvere definitivamente tutti i problemi legati all’ elevata abrasione, alla scarsa scorrevolezza del truciolo e all’aggressione chimica, che si presentano durante la fresata, assicurandoti una durata della fresa dalle 3 alle 4 volte in più rispetto all’equivalente Fraiser NON-Rivestita.

Se la paragoni quindi ad una fresa non ricoperta e non professionale, la maggior durata è dalle 9 alle 12 volte in più!

Trovi le frese della linea SPACER by Fraiser qui, con un prezzo di lancio molto interessante:

https://www.fraisertools.com/it/spacer-line

Le quantità disponibili nel lancio sono poche…non le lasciare tutti ai tuoi concorrenti altrimenti loro avanzeranno e tu rimarrai indietro!

Benvenuto nell’iperspazio stellato.

Andrea – l’ingegnere di “The Urbinaiser”


Commenta con Facebook

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.