La fresata piu’ costosa del mondo (e come evitare di farla)

 

La fresata più costosa del mondo 

Ciao,

oggi mi voglio confidare con te e ti voglio raccontare di un simpatico ma reale episodio che è capitato al nostro amico falegname “Giorgio” (nome di fantasia che useremo spesso) non tanto tempo fa.

Giorgio è un grande lavoratore ma allo stesso tempo un affermato conservatore e, parole sue testuali, i soldi spesi nel mangiare e nel bere sono quelli spesi meglio.

Così per caso …

Un venerdì piovoso di metà novembre ho sostituito un agente dell’azienda di mio padre nella visita in azienda da Giorgio per ritirare gli utensili usurati da riaffilare. Mentre facevo il giro della falegnameria a raccogliere gli utensili usurati, ho notato che nel giro di 10 minuti gli operai aveva già cambiando TRE frese per finire uno smusso da 2 mm.

“Ma scusa … come mai cambiate tutte queste frese?” Domandai un po’ sorpreso a Giorgio.

“Eh si rompono ogni tanto (ogni tanto? In 10 minuti ne ha fatte fuori 2), queste sono le nuove “CINAMADE” (marchio di fantasia, per non dire il vero nome) che il grande Giorgio ha scovato in un mercatino segreto su internet” rispose Giorgio.

“Ah, ma non sembrano tanto buone alla prima impressione ….” ribattei subito trattenendo le risate.

“Tanto sono tutte uguali … bisogna spendere poco e lavorare tanto … costano la metà rispetto alle tue Fregius (al posto di Fraiser …)”  borbottò Giorgio sotto quei baffoni bianchi tutti sporchi di trucioli di legno.

Li per lì non discussi più di tanto, perché conoscendo Giorgio sarebbe partita una semi-rissa verbale tirando in mezzo al discorso, come al solito, che tanto siamo tutti uguali, che rubiamo tutti, che compriamo dalla Cina ecc…ecc…

Nei giorni seguenti però riuscii a rifilare sotto banco ad un operaio una nostra fresa Fraiser e gli dissi di segnare il numero di pezzi che avrebbe fresato utilizzandola.

Com’è andata? … non c’è tanto da indovinare …

Con la Robusta Fresa Fraiser riuscì a fare quasi 30 pezzi a fronte del ½ (mezzo, si … neanche uno) della CINAMADE.

Tutto contento e sorridente mi presentai da Giorgio e gli dissi le testuali parole:

“Lo sai quanto stai spendendo per fresare con Gianluca (operaio) e le CINAMADE? 300€ all’ora!

Lo sai invece quando spenderesti con Gianluca e una Fraiser? 35€ all’ora!! “

Come andò a finire?

Eggià … non c’è bisogno che ti racconti più niente, da quel giorno Giorgio si fidò di me e delle Frese Fraiser, facendone una colonna portante della sua falegnameria.

Migliorò così tanto il suo modo di lavorare che iniziò finalmente a concentrarsi solo sulle cose essenziali del suo lavoro, come soddisfare il cliente finale consegnandogli il materiale in tempo e ben fatto.

Si perché oltre ad usare una fresa per legno che, sinceramente, durava minimo 5 volte di meno rispetto ad una Fraiser, la cosa ancora più grave è che stava sbagliando il modello.

Navigazione “UEB”

Dopo aver indagato insieme nel sito internet ci siamo infatti accorti che il proprietario non aveva la ben che minima idea di quale fresa facesse al caso di Giorgio e, dato che sappiamo tutti che NESSUNO PERDE UNA VENDITA, il proprietario del sito gli ha fatto acquistare un modello … universale!

Ho scritto in grande “NESSUNO PERDE UNA VENDITA” perché me ne sono accorto personalmente in questi anni proprio con mio padre (e si, in famiglia … fortunatamente siamo riusciti a fargli capire che stava sbagliando) che, alla richiesta di un certo modello da parte del cliente, gli suggeriva invece quello che aveva in casa per svuotare il magazzino e riuscire a guadagnare di più.

Naturalmente non è assolutamente scontato che tutti i fornitori sappiano quale fresa consigliare e come usarla, dato che hanno mediamente a disposizione un catalogo con 12.000 (si, dodicimila, non è una cavolata) articoli diversi e, puntuale come le tasse, ogni anno ne vengono aggiunti minimo 500, giusto per far vedere che “NOI CE L’ ABBIAMO GROSSO”.

La specializzazione che fa la differenza

Noi di Fraiser invece abbiamo SOLO frese per legno…e neanche tutte!

Siamo specializzati in quelle verticali (o con gambo) e, pur avendo 1/12 (un dodicesimo, cioè 1000 articoli a fronte dei 12.000 citati sopra) dei prodotti rispetto ai fornitori generalisti, ogni giorno dobbiamo studiare e TESTARE per essere in grado di consigliare al cliente la miglior scelta per le sue esigenze e farlo lavorare come i migliori del settore.

Come può un fornitore con così tanti articoli, il più della metà (in realtà molti di più) dei quali importati da paesi fuori unione Europea, che li paga meno di 1/5 del prezzo di vendita, aiutarti e proporti un articolo di qualità e soprattutto idoneo alla tua lavorazione, quando come prima cosa pensa a comprare al costo minimo ed ingrandire il catalogo?

Se non vuoi fare l’errore di Giorgio inizia ad affidare le tue lavorazioni a specialisti.

Inizia a fresare con le Robuste Frese per legno Fraiser che da 50 anni vengono utilizzate giornalmente dai migliori del settore!

Inizia a fresare il legno al massimo delle tue capacità per raggiungere finalmente la meritata soddisfazione personale, guadagnandoti anche l’ammirazione dei familiari e amici.

Non farti prendere in giro come il buon Giorgio che, dall’alto del suo piedistallo credeva di essere una saggia volpe che stava “fregando tutto il sistema”, quando invece inconsapevolmente era diventato lo Sceicco della fresata non-professionale. (non ti dico poi al bar la sera quanto lo abbiamo preso in giro … (ancora oggi girano le sue foto su internet con il turbante che ha disegnato il mio amico …)

 

Clicca il link qua sotto per scegliere subito la tua robusta Fresa italiana per legno

https://www.fraisertools.com/frese per legno

Oppure se ancora non sai quale fresa devi scegliere clicca qua sotto per richiedere, GRATIS, una consulenza direttamente dagli INGEGNERI e SPECIALISTI di Fraiser.

https://www.fraisertools.com/blog/consulenza-gratuita-sulla-fresata

 

Buona fresata,

Matteo.

 

Commenta con Facebook

Leave a Reply