Legno di Abete: Caratteristiche e Applicazioni [Esperto del legno Vol. 10]

rubrica "esperto del legno abete" volume 10

Ciao! Con la festa dell’Immacolata di venerdì è ufficialmente iniziato il periodo del Natale (si si hai ragione…in realtà le vie del centro città ed i negozi sono già addobbati a festa da qualche settimana…loro sono sempre avanti), il più suggestivo dell’anno in cui siamo “tutti più buoni” e ci scambiamo i regali.

Magari hai approfittato dei 3 giorni di festa (4 per i fortunati milanesi, con San Ambrogio) per inaugurare la stagione dello sci, oppure per battagliare nei centri commerciali alla ricerca dei regali o meglio ancora per rilassarti con la tua famiglia e costruire insieme un bel Presepe e un bel albero di Natale.

E lo sai qual è l’albero più utilizzato a Natale?

Bravo, l’Abete! E sarà il protagonista di oggi nella nostra tanto attesa rivista sul legno, anche perché l’abete ha molti altri impieghi interessanti oltre ad abbellire le nostre case in questo periodo.

Ti ricordo che è fondamentale aumentare le tue competenze sul legno, per evitare il più possibile di sbagliare le tue lavorazioni e causare sprechi di materiale!  In oltre, ricordati che se vuoi evitare di sprecare anche il tuo tempo ed i tuoi soldi, devi cercare di migliorare enormemente le tue fresate, aumentando le tue competenze in materia ed utilizzando utensili adeguati.

Per quanto riguarda l’articolo, dividerò i principali paragrafi in sezioni schematiche, in modo da renderti la lettura più scorrevole e meno impegnativa.

Ho cercato di rendere tutto il più concentrato possibile per trasmetterti solo i concetti fondamentali, che ti saranno utili per le tue lavorazioni.

  

Legno di Abete

l'abete è uno degli alberi più longevi con un legno economico e leggero

Introduzione

L’abete è una conifera sempreverde appartenente alla famiglia delle Pinacee. È caratterizzato dalle foglie a forma d’ago (aghiformi) e dalla presenza di pigne (o strobili). L’albero è molto longevo (l’aspettativa di vita è di circa 400anni!) e può raggiungere altezze importanti. In oltre alcune tipologie crescono rapidamente nei boschi ed è quindi possibile utilizzarne il legno senza creare troppi problemi alla natura (ovviamente, come sempre ripetiamo, evitando gli sprechi).

Caratteristiche

  • Colore chiaro (un mix fra bianco e giallino) con venature poco marcate di colore rossastro.
  • Economico: in pochi anni l’albero raggiunge dimensioni importanti e si può ricavare molto legno.
  • Ecologico: la crescita rapida degli alberi consente di programmarne facilmente l’abbattimento evitando problemi al bosco (eccetto la tipologia “abete bianco”) .
  • Leggero: il peso specifico oscilla fra i 440 ed i 480 kg/m3.
  • Buona capacità di isolamento termico: le pareti delle case in abete trattengono il calore all’interno in inverno ed impediscono l’ingresso del calore dall’esterno in estate.
  • Buona capacità di isolamento acustico: le pareti in abete limitano la propagazione dei suoni.
  • Facilmente lavorabile grazie alla tenerezza del legname (eccetto la tipologia “abete bianco”).
  • Facilmente attaccabile da muffe ed insetti quindi è sconsigliato installare all’esterno ed in ambienti umidi le costruzioni in abete.
  • È resinoso (tipologia “abete rosso”) quindi bruciando produce molto calore ma è difficile da impregnare con oli.
  • Buona elasticità (tipologia “abete rosso”): si flette ma non si spacca.

Tipologie

Con il termine abete si possono raggruppare molte specie di alberi (circa venti) ma qui riporterò solo le tre più comuni:

  1. Abete rosso, noto anche come albero di Natale, è un albero che può essere di dimensioni imponenti ed il legno è molto apprezzato per la sua versatilità d’impiego. È caratterizzato dalle pigne rivolte verso il basso.
  2. Abete bianco, ha dimensioni un po’ più contenute rispetto all’abete rosso e differisce da quest’ultimo principalmente dal fatto che all’interno non contiene resina e dalla presenza di nodi molto duri che ne riducono la lavorabilità. Ha le pigne rivolte verso l’alto e purtroppo negli ultimi tempi il numero di alberi è in diminuzione, quindi va utilizzato come molta cautela.
  3. Abete Douglas (o americano), raggiunge le dimensioni maggiori ed è il più longevo fra le tre tipologie. È molto lavorabile per via dell’assenza di nodi ed ha una discreta resistenza meccanica.

 

Utilizzi

È un legno molto versatile e si presta a vari usi. I principali sono:

  • Costruzione di mobili (abete Douglas per alta qualità).
  • Costruzione di case prefabbricate antisismiche (abete rosso e bianco, per la loro elasticità, leggerezza e capacità di isolamento).
  • Come legna da ardere (abete rosso, per la resina).
  • Come pasta per cellulosa nella produzione della carta (abete rosso e bianco).
  • Realizzazione di infissi (abete Douglas per l’alta qualità, gli altri per media qualità).
  • Realizzazione di opere di carpenteria come pali e capriate (abete rosso).
  • Realizzazione di casse armoniche di strumenti a corda come violini e violoncelli (abete rosso).
  • Realizzazione di
  • Realizzazione di barche (abete Douglas).
  • Come pianta ornamentale.
  • Produzione di balsami ed olii essenziali.

gli abeti e il loro legno sono utilizzati in moltissime occasioni

Pregi e Difetti

In base alle caratteristiche ed utilizzi che abbiamo già visto, il legno di abete presenta:

  • Elevata elasticità, vedi le caratteristiche e gli utilizzi.
  • Elevata versatilità, vedi gli utilizzi.
  • È ecologico, vedi le caratteristiche.
  • È economico, vedi le caratteristiche.
  • È leggero, vedi le caratteristiche.

 

  • Bassa durabilità, è facilmente attaccabile da muffe ed insetti.
  • Presenza di nodi molto duri nell’abete bianco.
  • Il durame dell’abete bianco contiene molta umidità.

Curiosità

In un parco nazionale della Svezia centrale è stato ritrovato un esemplare di abete le cui radici hanno un’età di circa 9558 anni! (il metodo di misura è quello chiamato “del carbonio 14”).

Il nome dell’abete americano “Douglas” è dovuto al botanico David Douglas che nel 1827, di ritorno in Europa da una spedizione in America, ne riportò i semi in Gran Bretagna.

L’abete Douglas in America può raggiungere anche i 100m di altezza mentre il più alto abete di Europa è caduto recentemente per il vento a Lavarone e misurava poco più di 50 metri.

Nel passato, come albero di Natale veniva utilizzato l’abete bianco ma con il passare degli anni, a causa della diminuzione del numero di alberi, la scelta si è spostata sull’abete rosso grazie alla maggiore disponibilità.

Suggerimenti Utili

Per la pulizia giornaliera dei mobili e manufatti, è sufficiente una spolverata con straccetto di cotone morbido. Per una pulizia più accurata, volta ad eliminare macchie, impronte ed aloni, passare un panno di pelle ben strizzato dopo averlo imbevuto in acqua tiepida.

Utensili da utilizzare

Per una produzione limitata consiglio senza ombra di dubbio tutti gli utensili di serie in metallo duro HW (HM Widia). Invece per grandi produzione in serie sicuramente, come abbiamo già imparato dai precedenti post, consiglio di adottare il diamante policristallino (PKD o PCD, che è sempre la stessa cosa ma ognuno usa sigle diverse!)


 

Bene, oggi abbiamo appreso importanti nozioni sul Abete che spero possano esserti utili per le tue prossime lavorazioni.

Ti ricordo che l’abete è un legno ecologico e molto versatile, che ci permette di realizzare numerose diverse opere.

Non vorrai mica approfittare meschinamente della generosità della natura, lavorando l’abete con utensili inadeguati?

Utilizzare degli utensili robusti, costruiti con materiali certificati da specialisti che non pensano solo all’importazione di prodotti ed a riempire le proprie tasche, è solo uno dei tanti segreti per riuscire ad essere efficienti e produttivi nella propria attività (sia giornaliera che hobbistica), oltre che per rispettare la natura ed evitare gli sprechi di materiale.

Perché  dico  questo?
Perché da oggi hai la possibilità di lavorare come i migliori del tuo settore grazie alle robuste frese Fraiser e, se fossi in te, non me le farei scappare.

Si, vale anche se lavori il legno per passione e per hobby! Se ci pensi bene, perché lo fai? Bravo, risposta esatta, lo fai per raggiungere quella soddisfazione personale che ti fa sentire così bene con te stesso e con i tuoi familiari ed amici, guadagnandoti anche la loro ammirazione! E come puoi realizzare tutto ciò se usi frese non professionali che bruciano e rendono ruvida la lavorazione e perdono il filo dopo poche ore? In questo modo non potrai mai esprimere tutta la tua abilità e trasformerai presto la tua passione in frustrazione.

Scusami se ci vado pesante…ma è spesso l’unico modo per trasmettere dei concetti fondamentali per migliorare la nostra vita.

Scegli subito la tua robusta fresa per legno FRAISER, ti basta cliccare qui !

Grazie mille per aver letto anche il decimo (!) articolo dell’esperto del legno; per qualsiasi domanda/informazione/curiosità non esitare a scrivermi, sarò lieto di aggiornare il post e cercare di renderlo il più completo possibile per toglierti ogni fastidiosissimo dubbio.

 

A presto

Matteo

It’s a Fraiser generation !

 

Commenta con Facebook

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.