Robuste frese per trapano a colonna

Scegli la fresa più adatta alle tue esigenze nel nostro catalogo. Le frese per trapano sono chiamate così perché spesso vengono usate "manualmente" ed inserite nel nostro trapano, che può essere manuale o a colonna come dice appunto la categoria.

Ho scritto "spesso" perché a volte le possiamo trovare anche nei centri di lavoro CNC automatici, quelle macchine grandi con porta utensili pre-caricati per fare fresata, sezionatura, foratura e chi più ne ha più ne metta tutto insieme (in un ciclo di lavorazione che programma il tecnico specializzato nel pc).

 

Cosa si intende quando si parla di seghe per trapano in metallo duro (HM) o acciaio (SP)?

“Si, hai letto bene … possono essere chiamate anche SEGHE per trapano a colonna, come PUNTE per trapano a colonna, ma una scuola di pensiero “antica” afferma che sono senza ombra di dubbio frese …. Chi siamo noi per contraddire? Bisogna rispettare alcune tradizioni anche se siamo nella Fraiser generation”

Tutte le frese in metallo duro, chiama WIDIA e siglato con HM/HW, in questa categoria sono tutte quelle frese che riportano il “pezzo tagliente” saldato.

La saldatura avviene tramite un processo avanzato chiamato “per induzione” e, unendo 3 SPECIALI strati chimici si ottiene questa massima robustezza

Differenti invece quelle in Acciaio SP (che sta per legato) che invece sono “Tutte d’un pezzo”, quindi non si vedranno saldature e riporti vari.

Si possono distinguere facilmente anche dal peso stesso della fresa, quella in HW è più pesante di quella in HS (Lo so, altra sigla strana … tranquillo, è solo il simbolo dell’Acciaio J, poi tutti i numeri che potresti trovare davanti sono le miriadi di variazioni molecolari di aggiunta di materiale per chissà quanto complicare la vita alle persone … fortunatamente ci siamo noi che ti indichiamo quella più corretta )

 

Come vengono utilizzate?

Tutte le frese, come appunto è nominata la categoria, sono studiate e ideali da inserire su un trapano (meglio a colonna, che segue perfettamente la lavorazione senza avere anche margini di rischio, usando le protezioni, mi raccomando!)

La serie FR.501 – 502 – 503 – 504 – 505 – 506 sono tutte adatte e ideate per fare sedi per cerniera (naturalmente potete eseguire Fori o fresate per qualsiasi utilizzo, ma la denominazione standard ve la dove dare, suvvia J )

L’unica differenza tra queste è il materiale, che abbiamo imparato a riconoscere prima, e il tipo ti tagliente, che andiamo ad approfondire tra poco.

Ma la fresa FR.502 in Acciaio SP o la fresa Forstner FR. 505-506, non sono uguali?

Potrebbe sembrare ma, se sei un discreto osservatore già potresti averlo notato, la serie 502 ha i 2 incisori laterali come le cugine in Metallo duro, mentre quelle Forstner hanno gli incisori circolari, tutto intorno al centro del tagliente.

Differenza? Quelle con due incisori sono (poco) più precise e permettono una (poca) maggior durata.

Quale scegliere? Tra le due costa meno la Forstner, e il motivo lo avete appena letto, quindi il mio consiglio è sempre quello di valutare bene la lavorazione e scegliere poi in base a vari fattori (controllate il post che ho fatto nel blog intitolato “Come scegliere una fresa per legno”, li trovate tutto quello che vi occorre per non sbagliare quindi non gettare tempo e denaro).

A loro volte le Forstner si dividono in due taglienti;

Tagliente standard: Fornisce una guida migliore, ma ha la tendenza a surriscaldarsi troppo, quindi ovviare al problema i diametri maggiori sono progettati con tagliente dentato (FR.506).

Tagliente dentato: Progettato per non surriscaldarsi troppo, per diametri più grandi

La fresa per rosoni FR.507 è adatta per fare delle lavorazioni nel legno.

Potresti trovare questi rosoni in una gamba di un tavolino, nel scendi-letto nella baita in montagna o nei posti più impensabili … con la nostra serie potrete ingegnarvi quanto vi pare, il robusto tagliente in HW non vi lascerà mai soli

Consigliatissimo o quasi obbligatorio il trapano a colonna per questa fresata

Infine, ma non per ordine di importanza, la FR.508 chiamata fresa a Tazza (O sega, per lo stesso pensiero che abbiamo scritto sopra)

Inutile che ti sto a spiegare per cosa venga utilizzata, lo sappiamo tutti che server per realizzare dei tagli circolari (fori) puliti e simmetrici, anche di grande diametro, sul legno. (scherzo è, giuro che per trovare questa bella definizione ho dovuto chiedere aiuto al vecchio, e per chi ha letto il libro “The Fraiser Theory” sa cosa significhi per me.

Concludendo

Queste frese sono molto duttili e possiamo trovarle sia dal montatore che ti viene a casa per metterti la mensola, sia dal grande mobiliere che fa mobili per quella famosa catena gialla-blu (non se se posso dire Ikea, ho paura di qualche denuncia, speriamo di no).

La nostra gamma poi ti permette di avere una fresa 3 volte più resistente alle alternative economiche grazie ai nostri trattamenti tecnologici basati su una SPECIALE e SEGRETA combinazione dei parametri di temperatura - durata (per la tempra) e calore - pressione (per la sinterizzazione).

Certo che tutto questo però viene vanificato se non si è in condizione (e non è colpa tua, fidati, in giro è pieno di gente che guarda solo al fatturato trascurando il cliente e la sua necessità) di scegliere bene il tipo di tagliente e il tipo di fresa che fa al caso tuo.

Informarsi, studiare e avere a disposizione degli specialisti è solo il primo passo per arrivare al successo. Se sei alle prime armi, se hai bisogno di qualche ripasso o semplicemente vuoi misurarti (e magari ci aiuti a migliorare) con dei professionisti, ti consiglio di fare un salto nel nostro blog (lo trovi in alto nel menù -> Fraiser -> Blog) dove ci siamo messi a nudo per te, cerchiamo di raccontare e spiegare nel più facile dei modi questo meraviglioso mondo della fresatura, regalando anche qualcosa ogni tanto.

 

Buona fresata (con il trapano a colonna) a tutti

Matteo

8 oggetto(i)

per pagina

8 oggetto(i)

per pagina